Intervista al mio English Man

PREMESSA: dopo ben 9 anni non ci siamo mai tirati neppure una piuma addosso, si, tante litigate e qualche “Mavafankoff” sono scappati seguiti da grosse risate. Volevo il suo punto di vista, dalla parte dell’inglese e far vedere che come noi vediamo le loro stranezze, loro vedono le nostre. Le varie sfumature affascinanti di culture diverse.
Leggete fino in fondo e rispondete all’ultima domanda 😂 

Di dove sei?
Shrewsbury nello Shropshire, in Inghilterra

Hai mai vissuto in altri Paesi?
No

Parli altre lingue?
Un pochino di tedesco e francese

Considereresti mai l’idea di vivere in Italia?
Sì, penso di sì, ma la lingua potrebbe essere un problema agli inizi

Hai visitato l’Italia?

Se sì, dove sei andato?
Friuli Venezia-Giulia, Puglia e Roma

Quale posto ti è piaciuto di più e perché?
Amo le montagne, i laghi e le foreste del Nord. Pero’ le mie città preferite sono Lecce e Otranto in Puglia. Sono molto belle, ma hanno anche un’atmosfera rilassata. Naturalmente, amo Roma per la sua storia, ma non potrei mai vivere lì – troppo turistico e incasinato.

Quali sono state le cose che ti hanno colpito di più dell’Italia (in senso positivo)?
Naturalmente il cibo (a parte a Roma – molto turistico e poco “amore” 😊)
Mi piace la diversità paesaggistica e architettonica rispetto a quella che ho a casa nel Regno Unito e l’Italia ha una tale varietà di entrambi.
La maggior parte delle persone sono generalmente molto accoglienti. Gli italiani sono entusiasti e diretti. Non hanno paura ad abbracciare la vita. Nel Regno Unito siamo tradizionalmente ancora un po “abbottonati”. Ci sentiamo a disagio nell’ esprimere i nostri pensieri e sentimenti.

Quali sono state le cose che ti hanno impressionato di meno (in senso negativo)?
Le persone che NON conosci non sono così accoglienti 😉 Nel Regno Unito, consideriamo piuttosto scortese fissare qualcuno che non conosciamo. In Italia non così tanto, la gente (gli sconosciuti) fissano.

Poi, guardando la TV italiana e osservando in generale, ho l’impressione che l’Italia sia ancora un po ‘”indietro” rispetto all’atteggiamento verso le diversità razziali, l’uguaglianza sessuale e la sessualità. Un po’ come era il Regno Unito negli anni ’70.


Come ho detto, mi piace quanto gli italiani siano appassionati e vocali, ma alle volte, certi italiani, perdono troppo tempo nel discutere e litigare su cose a cui non vale davvero la pena. Sembra che tutto sia una questione di vita o di morte, e la cosa mi confonde un pochino.

Conoscevi altri italiani prima d’incontrarmi?
Sì. Penso di aver lavorato con 4 italiani diversi.

Avevi qualche opinione particolare sugli italiani prima di conoscermi?
Ovviamente si, siete tutti pazzi 😁, per gli inglesi.
Gli italiani sono concreti e chiari. In particolare sul posto di lavoro, ed è un po’ difficile lavorare con italiani. Gli inglesi girano molto attorno ai problemi e cercano di essere molto educati perché abbiamo paura di offendere gli altri. Giriamo intorno a un problema per ore e ore, finché non ci fa impazzire, e “suggeriamo” cortesemente che “forse magari ci potrebbe essere un modo diverso nel risolvere questo problema” “e mi dispiace se ho osato nominare una soluzione”. Gli italiani invece hanno più probabilità di dire semplicemente “Questo non va bene, non mi piace!”
Probabilmente, questo non è un problema italiano, ma bensì inglese rispetto agli altri paesi europei. Polacchi, danesi, olandesi, tedeschi e spagnoli hanno le stesse probabilità di dirti cosa pensano direttamente invece di girarci intorno.
Quindi è più un problema nostro per essere cosi tesi. Ma gli italiani che ho conosciuto, si arrabbiano per cose a cui nessun altro si preoccuperebbe. Ogni critica è presa come un attacco personale, anche se l’atteggiamento diretto nell’affrontare le cose è rinfrescante e veloce.

Per quanto riguarda gli stereotipi:
Come probabilmente tutti gli inglesi indossano cappelli a bombetta, passeggiano per Carnaby Street, con un ombrello sotto al braccio, bevendo tè litigando con i rivali di calcio tutto il giorno; i nostri stereotipi verso gli italiani sono che, ovviamente, mangiate solo pizza, pasta e gelato; trascorrete notti romantiche sui balconi; discutete  appassionate con i vostri amori, mentre gettate le loro cose per strada; almeno un membro della vostra famiglia è sicuramente nella mafia; tutte le donne italiane vivono fino a 150 anni e gestiscono l’intera famiglia; costringete tutti i ragazzi a giocare a calcio a partire dall’età di 2 anni; ogni bambino inizia a bere il caffè quando esce dall’utero.
Ma soprattutto, iniziate 
una guerra se qualcuno mette il pollo nella pasta o sulla pizza.

Avresti mai pensato che saresti finito con un’italiana?
Non ci ho davvero mai pensato a dire la verità. Per la maggior parte delle persone che conosco la provenienza non è un problema. Soprattutto dopo aver vissuto in una città multiculturale come Londra. Non si sentirà mai qualcuno dire “Oh mi piace quella persona, ma esco solo con inglesi”. Le differenze tra culture sono viste più come curiosità e attrazione piuttosto che come barriera.

Qual è stata la cosa che ti ha colpito di più di me (a parte la bellezza 😅)?
Per me l’umorismo è molto importante. Naturalmente c’è un’attrazione fisica. Ma c’è una bella differenza tra qualcuno con cui vuoi “dormire” e qualcuno con cui vuoi “stare”, ci dev’essere qualcosa di più profondo e per me è condividere il senso dell’umorismo. Siamo entrambi molto immaturi. Entrambi rifiutiamo di crescere.

Quali sono le più grandi differenza tra le 2 culture?
Gli inglesi fanno di tutto per evitare discussioni. Gli italiani corrono e litigano con la spada sguainata.
Gli inglesi si preoccupano di non offendere altre persone. Gli italiani si sentono offesi da tutte le altre persone 😉

Quando siamo andati a vivere assieme avevi delle aspettative particolari?
Immaginavo che avremmo dovuto comprare un nuovo set di piatti ogni mese, perché mi avresti gettato continuamente contro i piatti con una rabbia appassionata per aver lasciato su la tavoletta del water o qualcosa del genere. Per fortuna non è mai successo 😉

Cosa significa vivere con un’italiana?
Devo fare attenzione a cosa dire! 😂
No, in tutta onestà, anche se alle volte si litiga come tutti su cose davvero stupide, quando discutiamo, è molto forte e rumoroso, ma finisce velocemente. Due inglesi che litigano significa settimane in cui ci si risente e ci si ignora, fino a quando un dei due si arrende e si scusa per poi aver dimenticato quale fosse il problema iniziale.
Oh, ovviamente devi conformarti ed educarti su come preparare correttamente il caffè e la pasta.

Pensi che gli italiani siano molto legati alle loro famiglie rispetto agli inglesi?
Penso che lo stereotipo sia vero in questo caso, gli italiani sono più coinvolti con la loro famiglia allargata: con nonni, zii, cugini, ecc. L’unità familiare inglese è più concentrata attorno ai genitori e ai figli, con visite ai nonni e familiari solo per rare “occasioni speciali”.
La maggior parte degli inglesi quando raggiunge i 20 anni “vola dal nido” ed esce nel mondo, invece penso che gli italiani rimangano molto più legati alla famiglia.

Cosa pensi della mai famiglia?
Come TUTTE le famiglie, sono tutte un po’ pazze in generale. Questa non è una cosa italiana. Nelle famiglie scopri le varie verità e i motivi per cui uno si comporta in un certo modo. E solitamente la verità è esilarante.
Sono sempre stato accolto a braccia aperte dalla tua famiglia. Alle volte può essere un po’ frustrante per tutti la barriera linguistica, ma sembra che abbiamo sviluppato un modo di comunicare senza un linguaggio, e possiamo persino condividere uno scherzo senza parole. 

Ti piace il cibo italiano e se si qual è il tuo piatto preferito?
Mi piace quasi tutto il cibo! Adoro scoprire cibo da tutto il mondo, ma ovviamente amo il cibo italiano. Tu piangi quando mi vedi sperimentare con le “regole” del cibo italiano.😂😂😂  A tutti piace la pizza e la pasta, ma io, da buon carnivoro, chiedo sempre di avere salame e n’duja dall’Italia.
La lasagna è un classico, ma stranamente per un mangiatore di carne come me, il mio piatto preferito sono i “Mucugnetti” pomodori verdi calabresi con peperoncino e patate. Ma deve essere cucinato da tuo papa’.

Commento breve sulla Brexit
Un’enorme perdita di tempo, costruita su bugie, che non può mai funzionare e ottenere ciò che i suoi sostenitori hanno immaginato. C’è una brutta sfumatura razziale. Ma ci sono anche molte persone che hanno votato il leave che non sono affatto razziste, bensì sono state ignorate dalle classi sociali dominanti per tanto tempo, che avrebbero votato contro qualunque governo. Naturalmente ci sono anche gli idioti che vivono in un mondo di fantasia, e pensano che non appena la Brexit accadrà, l’impero britannico sarà magicamente restaurato e ogni paese del mondo farà la fila per fare affari con noi. Fondamentalmente per il 48% di noi è un enorme imbarazzo nazionale.

Vuoi aggiungere altro?
Una domanda alle donne italiane: è normale indossare così tanti strati di vestiti a letto? 😂 

2 risposte a "Intervista al mio English Man"

Add yours

  1. Si, é normalissimo, soprattutto se siamo emigrate dal sud Italia a qualche paese piovoso e freddo 😀 Non puoi capire quanto ho riso per gli stereotipi di noi che litighiamo appassionatamente e lanciamo piatti 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi a lattenelmiotea Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: